Olio di cannabis - effetti, usi e studiLa popolarità della marijuana medica è impennata, e tra i numerosi prodotti che i consumatori cercano sono CBD, o oli di cannabis.

Una ricchezza di materiale di marketing, blog e aneddoti sostengono che gli oli CBD possono curare qualsiasi cosa ti affligge, anche il cancro. Ma la ricerca limitata non suggerisce che l’olio di cannabis dovrebbe prendere il posto del farmaco convenzionale, ad eccezione di due forme molto rare di epilessia (e anche allora, è raccomandato solo come trattamento di ultima istanza). E, gli esperti avvertono che poiché L’olio di CBD e altri prodotti a base di cannabis non sono regolamentati o testati per la sicurezza dal Governo o da qualsiasi agenzia di terze parti, è difficile per i consumatori sapere esattamente cosa stanno ottenendo.

CHE COS’È ESATTAMENTE L’OLIO DI CANNABIS?

In poche parole, l’olio di cannabis è l’estratto liquido concentrato della pianta di marijuana, Cannabis sativa.

Simile ad altri estratti di erbe, le sostanze chimiche negli oli di cannabis variano a seconda di come viene prodotto l’estratto e quali sostanze chimiche erano nella pianta per cominciare.

I PRINCIPI ATTIVI DELLA CANNABIS

Le piante di Cannabis producono migliaia di composti, ma i più ben riconosciuti appartengono a una classe Chiamata cannabinoidi. Ci sono diversi cannabinoidi, ma i due che sono più noti tra i consumatori sono THC (tetraidrocannabinolo) e CBD (cannabidiolo).

TETRAIDROCANNABINOLO

Il THC è il principale composto psicoattivo nella marijuana ed è ciò che le persone cercano quando vogliono un prodotto che dia loro un “alto”.

CANNABIDIOLO

“A differenza del THC, il CBD non è noto per causare effetti psicoattivi ed è quindi attraente per coloro che vogliono evitare l’alto, ma che credono

TERPENI

che ci siano altri benefici del CBD, ha detto Sara Ward, una farmacologa della Temple University di Philadelphia. [Erba Curativa? La Marijuana Potrebbe Trattare Queste Condizioni 5]

FLAVONOIDI

I prodotti CBD che non contengono THC non rientrano nell’ambito DELL’US Drug Enforcement Agency (DEA) Controlled Substances Act, il che significa che i prodotti CBD sono legali per vendere e consumare finché non hanno THC. Questo è probabilmente uno dei motivi per cui i prodotti CBD, incluso L’olio CBD, stanno diventando più socialmente accettabili e sempre più popolari. Nel 2016, Forbes ha riferito che i prodotti CBD dovrebbero essere un settore di $ 2,2 miliardi entro il 2020.

L’EFFETTO ENTOURAGE

L'EFFETTO ENTOURAGEGli effetti fisiologici dei cannabinoidi possono variare ampiamente da persona a persona e dipendono anche da come vengono consumati. Quella mancanza di prevedibilità è uno dei motivi per cui l’olio di cannabis è un candidato impegnativo per lo sviluppo in una medicina, Ward ha detto a Live Science.

“Due persone possono mangiare un brownie [fatto con olio di cannabis] e uno può assorbire enormi quantità di cannabinoidi e l’altro non può”, ha detto Ward. “Quanto Tempo ci vuole per lavorare e quanto tempo rimane nel sistema differisce notevolmente.”

FABBRICAZIONE DI OLIO DI CANNABIS

È un po ‘ più uniforme quando il prodotto viene assorbito dal fumo o dallo svapo dell’olio, ha detto Ward. Ma “ci sono ovvie preoccupazioni sul fumo di qualcosa.”Una recensione del 2007 pubblicata sulla rivista JAMA Internal Medicine ha scoperto che fumare marijuana ha provocato un calo simile nella salute del sistema respiratorio come fumare tabacco. Una recensione simile pubblicata nel 2014 Sull’American Journal of Cardiology ha scoperto che l’inalazione di fumo di marijuana può aumentare le possibilità di infarto o ictus. Nessuna delle due revisioni ha analizzato gli effetti dello svapo dell’olio di cannabis da solo, quindi non è chiaro se abbia gli stessi rischi per la salute del fumo di altri prodotti di marijuana.

USO ED EFFETTI DELL’OLIO DI CANNABIS

Perché le persone usano l’olio di cannabis?

Le persone sostengono che l’olio di cannabis può essere usato per trattare una vasta gamma di condizioni, anche se le prove per eseguire il backup di queste affermazioni sono spesso carenti. Ad esempio, secondo

OLIO DI CANNABIS PER INSONNIA

Medical News Today, le persone usano l’olio di cannabis per condizioni che vanno dal dolore all’acne; alcuni addirittura sostengono che l’olio può curare malattie come

OLIO DI CANNABIS PER L’ACNE

L’Alzheimer e il cancro. (Ma ancora una volta, non ci sono prove cliniche a sostegno di queste affermazioni.)

OLIO DI CANNABIS NELLA CESSAZIONE DEL FUMO

Una recensione pubblicata nel 2017 sulla rivista Frontiers in Pharmacology ha descritto come il CBD possa funzionare per proteggere l’ippocampo-la parte del cervello responsabile di diverse funzioni importanti, come

OLIO DI CANNABIS PER STRESS E NERVOSISMO

l’apprendimento, la memoria e la navigazione — durante i periodi di stress, e può anche aiutare a prevenire la distruzione delle cellule cerebrali che deriva dalla schizofrenia.

OLIO DI CANNABIS NELLA PREVENZIONE DEL DIABETE

Un’altra recensione del 2017 pubblicata sulla rivista Annals of Palliative Medicine ha riassunto una manciata di studi che suggeriscono che gli oli di cannabis contenenti THC o

OLIO DI CANNABIS NELLA SCLEROSI MULTIPLA

CBD, o entrambi, possono aiutare con la gestione del dolore cronico, ma il meccanismo non è chiaro.

OLIO DI CANNABIS PER FIBROMIALGIA E MORBO DI CROHN

Cosa dovrebbero sapere i consumatori

Sia Bonn-Miller che Ward sottolineano che spetta al consumatore essere ben istruiti sul materiale che stanno acquistando e sulla ricerca che è là fuori. “Le aziende che stanno creando [oli di cannabis] stanno offrendo molte affermazioni sul suo uso che non sono necessariamente suffragate da alcuna ricerca”, ha detto Bonn-Miller. Quindi “penso che ci debba essere, dal punto di vista dei consumatori, molta vigilanza”, ha aggiunto.

OLIO DI CANNABIS PER ASMA E ALLERGIE

E i prodotti sullo scaffale non sono tutti uguali, ha detto Ward. “Ci possono essere molte, molte varietà diverse, e se stai pensando di farlo per ragioni mediche, vuoi trovare una fonte attendibile e fare la tua ricerca”, ha detto. “Da dove viene quell’olio e quanto puoi essere sicuro di conoscere le percentuali esatte dei diversi cannabinoidi nel prodotto?”

OLIO DI CANNABIS PER CANCRO

Il trattamento della Cannabis nelle persone con determinate forme di epilessia è stato più promettente. L’unico farmaco a base di cannabis approvato DALLA FDA è Epidiolex, una soluzione orale CBD per il trattamento di due forme rare e gravi di epilessia. Un recente studio clinico ha rilevato che Epidiolex ha ridotto le convulsioni convulsive del 50% nei bambini con sindrome di Dravet, un tipo di epilessia, riportato oggi da MedPage.

ASSUNZIONE DI OLIO DI CANNABIS

Perché gli esperti medici sono titubanti sul CBD

È importante sapere che la ricerca in questo settore è nella sua infanzia, in parte perché non abbiamo davvero capito molto del CBD fino a poco tempo fa”, ha detto Marcel Bonn-Miller, un assistente professore aggiunto alla University of Pennsylvania Perelman School Of Medicine. Ha sottolineato che la classificazione della marijuana come farmaco Schedule 1 da parte della DEA rende difficile ottenere materiale da utilizzare in Studi di laboratorio. Schedule 1 i farmaci hanno un alto potenziale di abuso, secondo la DEA, e sono illegali secondo la legge federale.

ACQUISTARE OLIO DI CANNABIS

A causa di questa classificazione, non è facile per i ricercatori mettere le mani sul farmaco.

DOVE SI PUÒ COMPRARE L’OLIO DI CANNABIS?

“Questo non vuol dire che non puoi farlo, ma ci sono cerchi che devi saltare attraverso questo può essere un dolore, che può scoraggiare i ricercatori dall’entrare in questo spazio”, ha detto Bonn-Miller. “Relativamente parlando, è un piccolo gruppo di persone negli Stati Uniti che fanno ricerche sui cannabinoidi negli esseri umani.”

COSA BISOGNA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA L’OLIO DI CANNABIS?

COSA BISOGNA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA L'OLIO DI CANNABIS?Tuttavia, Bonn-Miller ha detto a Live Science che pensa che la ricerca sulla cannabis sia in ripresa. “Se lampeggiamo in avanti per cinque anni penso che vedrai più studi”, ha detto. Questi studi potrebbero rivelare più condizioni per cui il CBD può essere utile e potrebbe anche rivelare che alcuni dei motivi per cui le persone dicono di usare L’olio di CBD non sono supportati dalla scienza, ma sono invece un effetto placebo. “Ed è per questo che dobbiamo fare gli studi”, ha detto.

Anche gli effetti collaterali e i rischi associati al consumo di prodotti a base di marijuana non sono chiari, ha detto Bonn-Miller. È importante “determinare i cannabinoidi che sono utili dal punto di vista terapeutico mentre capiscono e usano i cannabinoidi che sono associati a meno rischi”, ha detto. Almeno con il CBD, ha detto, non sembra avere il potenziale di dipendenza. Questo è diverso dal THC, che è stato associato alla dipendenza, ha detto, e gli effetti collaterali negativi, tra cui l’ansia acuta.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here